Plantari ortopedici

Il plantare è un dispositivo ortopedico volto a migliorare i rapporti articolari del piede in fase di appoggio sia statico che dinamico, impiegato con scopi correttivi o di compenso per varie patologie, intervenendo in modo differente sulla pianta del piede a seconda delle necessità.

In genere è costituito da più strati sovrapposti con caratteristiche di densità e ritorno elastico diverse e può prevedere la presenza di aree appositamente studiate per lo scarico di precisi punti di appoggio della pianta del piede.

Avendo ogni utente caratteristiche e necessità differenti, per massimizzare la propria efficacia il plantare ortopedico deve essere realizzato in modo personalizzato per il suo utilizzatore. Per questo motivo le tecniche impiegate possono essere diverse e prevedono la realizzazione di un calco in gesso del piede dell'utente o una sua scansione con tecnologie per l'acquisizione tridimensionale di immagini.

L'obiettivo di un'ortesi plantare correttamente realizzata non è quello di affrontare esclusivamente la problematica podalica, ma di agire più globalmente per il recupero di una corretta postura a beneficio dell'intero sistema muscolo-scheletrico.

Da non sottovalutare l'importante ruolo che un plantare correttamente progettato può avere nella prevenzione e trattamento di problematiche circolatorie degli arti inferiori: migliorando l'assetto posturale e pertanto ottimizzando il lavoro muscolare del piede e della gamba, il vantaggio a favore di un corretto ritorno venoso è evidente.